Cosa fare dopo la vendita di materassi

News

Sei finalmente giunto alla fine della fase di vendita di materassi?

 

Ottimo, siamo certi che l’avrai installato nella tua camera da letto nella maniera più corretta, ma non dimenticare di fare attenzione ad alcuni parassiti che potrebbero infestare il tuo nuovo acquisto, rendendo le tue notti un vero e proprio inferno con ripercussioni anche sulla tua salute.

 

Passiamo ora in rassegna due “mostri” che potrebbero scegliere il vostro materasso come casa.

 

Le cimici del letto

 

Forse le conoscete con il termine “ pulci da letto” con cui le chiamava vostra nonna, detto questo si tratta di una problematica assolutamente da non sottovalutare nelle fasi post vendita dei materassi.

 

Questo “mostro” può arrivare ad una lunghezza di sette millimetri e ha un ciclo di vita che va dai quattro ai sei mesi, solitamente si muove di notte per andare alla ricerca di cibo che, purtroppo per noi, è il sangue di chi riposa sopra il materasso.

 

È un problema che non va assolutamente sottovalutato in quanto una femmina di cimice da letto si riproduce velocemente deponendo fino a 5 uova in 24 ore che si schiuderanno in una decina di giorni.

 

Spesso questi animaletti trovano casa precisamente nelle pieghe delle lenzuola o anche tra le varie cuciture dei materassi .

 

La loro puntura è davvero fastidiosa e innesca immediatamente la necessità di grattarsi, ma per fortuna non fa danni ulteriori, in quanto non può trasmettere alcun tipo di malattia.

 

La loro puntura ha l’aspetto di bolle rosse con un puntino più nero all’interno, quanto detto non vale per chi soffre di allergia da punture da insetto la cui bolla potrebbe persino diventare una lesione più profonda che meriterà le attenzioni di un medico specializzato.

 

 

Gli acari

 

Ne abbiamo sentito tanto parlare durante le televendite degli anni ‘90 dedicate alla vendita di materassi come un nemico da combattere assolutamente.

 

In effetti si tratta di un antagonista al nostro buon sonno, quindi va eliminato dai nostri materassi al più presto.

 

Ma cosa sono esattamente gli acari?

 

Vedeteli come una specie di ragnetti, effettivamente fanno parte di una sottoclasse degli aracnidi, solitamente hanno dimensioni da meno di un millimetro fino ad arrivare ai tre centimetri di lunghezza.

 

Le loro feci possono causare diversi fenomeni allergici fino ad arrivare all’asma, il raffreddore, la tosse e gli occhi arrossati.

 

Ricorda: questo “mostro” non morde, quindi se dopo il sonno ti ritrovi dei morsi è molto più probabile che si tratta di una cimice del letto!

 

Come combatto gli acari?

 

La prima cosa da tenere a mente è rimuovere anche le lenzuola, cuscini e copricuscini perché anche lì si nascondono i fastidiosi acari.

 

Successivamente bisognerà lavare il tutto ad alta temperatura e, per sicurezza, lasciare i panni in un congelatore per almeno due giorni.

 

Per quanto riguarda il materasso, ti consigliamo di utilizzare un aspirapolvere antiacari che possa assorbirli dai tessuti, in caso di persistenza non ti resterà che rivolgerti ad un’azienda specializzata che avvierà una fumigazione con peregrina (ovvero un insetticida).

 

Prevenire è meglio che curare, per cui ti consigliamo di acquistare un materasso antiacaro e ti risparmierai tutti questi problemi e disagi!

 


Contattaci per informazioni

Compila il modulo senza impegno per richiedere informazioni su prezzi e disponibilità dei nostri prodotti.

CAPTCHA
Acconsento al trattamento dei dati personali *
Privacy policy